Turni Vacanti

numero di ore disponibili di specialistica ambulatoriale per Medici-Chirurghi.

Entra...

Iscriviti al Sindacato

Scarica e compila il Modello di iscrizione al Sumai Caserta.

Entra...

Altre Professionalità area sanitaria

Odontoiatri, Medici veterinari, Biologi-Chimici, Psicologi .

Entra...

In Primo Piano

Links



Nuovo ACN ed erogazione degli arretrati

Allegati:
FileDescrizione
Scarica questo file (arretrati.pdf)arretrati.pdf 

Si allega pubblicazione dei Turni relativi al II Trimestre 2018. Scadenza invio domande 10 luglio 2018.

Allegati:
FileDescrizione
Scarica questo file (Turni spec. II18.pdf)Turni spec. II18.pdf 


Si allega integralmente la sentenza in oggetto pubblicata da  dottnet:
Le visite mediche 'a cronometro', ovvero che devono durare non oltre un certo tempo massimo, sono 'illegittime'.

Leggi tutto...

Alla Conferenza Stato Regioni del 21.06.2018 ,approvati tutti gli Accordi per il Territorio riguardanti il rinnovo delle convenzioni dei medici di famiglia, pediatri e specialisti ambulatoriali.

Dopo la firma delle ipotesi di accordo lo scorso marzo,e del successivo del Comitato di Settore, Mef e Corte dei conti i tre rinnovi contrattuali arrivati in Conferenza Stato Regioni (ultima tappa prima della pubblicazione in Gazzetta ufficiale) trovano via libera.

I rinnovi riguardano poco meno di 100 mila professionisti e avrà un impatto sulle finanze pubbliche di 470 milioni di euro. Negli accordi la grande novità che riguarda tutte e tre le convenzioni attiene al coinvolgimento attivo della medicina convenzionata per la realizzazione degli obiettivi prioritari di politica sanitaria nazionale intervenuti negli ultimi anni: Piano nazionale cronicità, Piano nazionale prevenzione vaccinale, Accesso improprio al Pronto soccorso, Governo delle Liste d’attesa a appropriatezza.

I rinnovi poi contengono anche novità per affrontare il ricambio generazionale e stabiliscono gli arretrati fermi dal 2010).

 

E' stato inoltre regolato  anche l’accordo sul fabbisogno di medici specialisti per il triennio formativo 2017-2020 ed approvato anche l’accordo per il fabbisogno per l’anno accademico 2018/2019 dei laureati magistrali a ciclo unico, dei laureati delle professioni sanitarie e dei laureati magistrali delle professioni sanitarie.


Allegati:
FileDescrizione
Scarica questo file (allegato3475525.pdf)allegato3475525.pdf 

Si riporta integralmente il comunicato del "Quotidiano Sanità" sulle deliberazioni della Corte dei Conti relative ai rinnovi dei contratti e delle convenzioni per il servizio sanitario nazionale.

 

Nell'adunanza del 30 maggio la Corte ha certificato positivamente i tre accordi con osservazioni che saranno pubblicate nel rapporto di certificazione in corso di stesura. Dirigenza medica e sanitaria a parte, si chiude così un altro capitolo dei rinnovi di contratti e convenzioni del Ssn.

30 MAG - La Corte dei Conti ha dato il via libera anche alle convenzioni dei medici di medicina generale, dei pediatri di libera scelta e gli specialisti ambulatoriali interni, veterinari ed altre professionalità sanitarie.

Questa la nota appena pubblicata dalla Corte:

“Nell'adunanza del 30 maggio 2018, le Sezioni riunite in sede di controllo della Corte dei conti hanno positivamente certificato le seguenti ipotesi di accordo con le osservazioni contenute nel rapporto di certificazione allegato alla delibera in corso di stesura:

- Ipotesi di Accordo Collettivo Nazionale per la disciplina dei rapporti con i medici di medicina generale ai sensi dell’art. 8 del d.lgs. n. 502 del 1992 e successive modificazioni ed integrazioni;

- Ipotesi di Accordo Collettivo Nazionale per la disciplina dei rapporti con i medici pediatri di libera scelta ai sensi dell’art. 8 del d.lgs. n. 502 del 1992 e successive modificazioni ed integrazioni;

- Ipotesi di Accordo Collettivo Nazionale per la disciplina dei rapporti con gli specialisti ambulatoriali interni, veterinari ed altre professionalità sanitarie (biologi, chimici, psicologi) ambulatoriali ai sensi dell’art. 8 del d.lgs. n. 502 del 1992 e modificazioni e integrazioni”.